I benefici del bagno caldo: relax, brucia calorie e zuccheri

Tante persone amano fare un bagno caldo rilassante dopo una lunga e dura giornata di lavoro.

0
78
Woman Relaxing In Bubble Filled Bath

Tante persone amano fare un bagno caldo rilassante dopo una lunga e dura giornata di lavoro.

Pare, infatti, che il bagno caldo possa avere più benefici di un semplice effetto calmante.

I ricercatori della Loughborough University (Regno Unito) hanno condotto uno studi per quantificare il numero di calorie si possono bruciare quando si fa un bagno caldo, nonché i suoi effetti sui livelli di glicemia.

Nel dettaglio, 14 uomini hanno partecipato allo studio che sono stati sottoposti a due test diversi: una gita in bicicletta di un’ora e un bagno di un’ora in acqua a 40 °C.

Innanzitutto, chi ha fatto ciclismo ha bruciato molto più calorie rispetto a chi si è fatto un bagno caldo, come previsto dai ricercatori.

Tuttavia, la quantità di calorie – circa 130 – che il bagno caldo ha bruciato è stato ugualmente impressionante perché è all’incirca la stessa quantità che si brucia con una camminata di 30 minuti.

Un’altra scoperta: il bagno caldo ha migliorato il livello dello zucchero nel sangue rispetto al ciclismo. I livelli di glicemia dei partecipanti sono stati monitorati per 24 ore dopo il test.

Ebbene, i livelli massimi di zucchero nel sangue erano inferiori di circa il 10% in chi ha fatto il bagno caldo rispetto a chi ha pedalato per un’ora.

È troppo presto, però, per arrivare a una conclusione definitiva per via del numero ridotto dei partecipanti allo studio e perché erano tutti uomini. I corpi delle donne, infatti, possono mostrare una risposta diversa a test simili.

Altri studi, comunque, suggeriscono che il riscaldamento passivo (come quello che avviene nelle saune) può aiutare a ridurre l’infiammazione e il rischio di problemi cardiovascolari.

Alcuni gruppi di persone, però, devono stare attenti ai bagni caldi.

Il riscaldamento passivo, infatti, può rappresentare un rischio per:

  • donne incinte;
  • persone con ipertensione e problemi cardiaci, come l’aritmia;
  • persone con malattie ai reni e al fegato;
  • pazienti oncologici;
  • persone che soffrono di eczema;
  • persone che si stanno riprendendo da un intervento chirurgico;
  • persone intossicate.

Insomma, in caso di condizione di salute cronica, è meglio chiedere un parere al medico prima di sottoporsi a pratiche come la sauna.

Commenti