Ha un verme in faccia. L’incubo vissuto da una donna

Una donna infastidita dal prurito ha ricevuto una diagnosi scioccante: i gonfiori sulla pelle erano provocati da un verme.

0
4617

Una donna infastidita dal prurito ha ricevuto una diagnosi scioccante: i gonfiori sulla pelle erano provocati da un verme.

La donna, 32 anni, probabilmente è stata infestata dal verme, un tipo di nematode, quando è stata morsa dalle zanzare in una zona rurale fuori Mosca, in Russia.

Prima aveva notato un nodulo sotto l’occhio sinistro. Cinque giorni dopo, questo gonfiore si era spostato sopra l’occhio sinistro e 10 giorni dopo sul labbro superiore”, ha spiegato il dott. Vladimir Kartashev dell’Università medica statale di Rostov in una pubblicazione sul New England Journal of Medicine.

Il dott. Kartashev ha aggiunto che la donna “ha documentato questi cambiamenti scattandosi delle fotografie […] I noduli occasionalmente causavano prurito localizzato e sensazione di bruciore ma per il resto non aveva sintomi“.

I medici hanno estratto il verme e l’hanno identificato come Dirofilaria repens, un tipo di nematode che di solito colpisce gli animali, soprattutto cani e gatti. Ma anche le zanzare possono ‘catturarlo’ e portarlo alle persone.

Il parassita si trova in Europa, Africa e Asia e può crescere fino a 15 centimetri. Di solito è innocuo, sebbene possa causare una reazione allergica negli animali.

Inoltre, di norma il danno fisico è minimo ma i pazienti possono a volte subire delle reazioni gravi.

Un turista tedesco, ad esempio, nel 2009, ha sviluppato una grave infiammazione del cervello chiamata meningoencefalite dopo essere stato infestato dalla stessa specie di parassita in India o Sri Lanka.

Per fortuna, la paziente russa sta bene: “Dopo la rimozione del verme, il recupero è stato completo”, ha scritto il dott. Kartashev.

Commenti