Epistassi, cosa fare quando esce sangue dal naso

Nella maggior parte dei casi, l'epistassi non è un segno di qualcosa di grave. Ma è meglio sapere cosa non fare quando il sangue fuoriesce dal naso.

0

Nella maggior parte dei casi, l’epistassi non è un segno di qualcosa di grave.

È opportuno, però, sapere cosa non fare quando il sangue fuoriesce dal naso.

  • Non innervosirsi perché può peggiorare l’emorragia.
  • Rimanere in posizione verticale e non sdraiarsi. Aiuterà a ridurre la pressione sanguigna nei vasi del naso.
  • Inclinarsi in avanti. Contribuirà a prevenire che il flusso del sangue entri nello stomaco, causando irritazione.
  • Pizzicare il naso chiuso con il pollice e l’indice e tenere premuto per circa 5-10 minuti.
  • Una volta che l’emorragia si è fermato, non soffiarsi il naso e non chinarsi per alcune ore.

QUANDO CHIAMARE UN MEDICO

Consultare un medico se l’epistassi:

  • succede a un bambino di età inferiore ai 2 anni;
  • accade dopo un grave infortunio, come un incidente d’auto;
  • rende difficile respirare;
  • non si ferma entro 20 minuti;
  • è diventato un evento normale.

Dovresti anche chiamare il medico se stai assumendo un anticoagulante o hai un disturbo della coagulazione, come l’emofilia.

COME PREVENIRE L’EPISTASSI

Si potrebbe non essere in grado di evitare del tutto l’epistassi ma si possono seguire dei passi per ridurre il fenomeno:

  • mantenere umido l’interno del naso quando l’aria è asciutta, applicare un po’ di vaselina all’interno delle narici 3 volte al giorno;
  • usare un umidificatore a casa tua se l’aria è secca;
  • non fumare perché il fumo può causare irritazione e secchezza del naso;
  • tenere le unghie corte;
  • non soffiarsi con forza il naso;
  • non esagerare con i decongestionanti;
  • indossare un copricapo protettivo prima di prendere parte ad attività in cui si possa subire una ferita al naso o alla testa.

Commenti