Home News Epidemia di listeria da surgelati, 47 casi in Europa

Epidemia di listeria da surgelati, 47 casi in Europa

Vietata la commercializzazione di verdure di un’azienda agricola ungherese.

0
3138

Il mais e probabilmente altri ortaggi e verdure surgelati prodotti in un’azienda in Ungheria sono la possibile fonte di un focolaio di Listeria che dal 2015 ha provocato 47 casi, tra cui 9 morti in 5 paesi europei, ovvero Austria, Danimarca, Finlandia, Svezia e Regno Unito.

Ma, “nonostante il ritiro del prodotto ordinato dall’Ungheria, nuovi casi potrebbero ancora emergere”. Infatti, diverse le marche coinvolte nell’operazione precauzionale che riguarda mais e verdure. In Austria, a finire nel mirino sono i prodotti di marchio Penny, venduti nell’omonima catena di supermercati, in particolare i mix di verdure messicane, fritte, borgognona e balcaniche. In Germania il mix di verdure Freshona Gemüsemix e il mais dolce da un chilo venduto dai supermercati Lidl. Nel Regno Unito, dove due persone lo scorso anno sono morte per listeriosi, 43 prodotti a base di mais dolce sono stati ritirati dal principale fornitore di supermercati Greenyard Frozen UK. Tra quelli colpiti, riporta la BBC online “i prodotti a marchio proprio di Tesco, Aldi e Sainsbury“.

A lanciare l’allerta alimentare, sono il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) e l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) con un comunicato apparso sul sito ufficiale di quest’ultimo ente.