Coartazione dell’aorta: sintomi, complicazioni e trattamento

L'aorta è l'arteria principale che fornisce al corpo il sangue ricco di ossigeno. Ma può succedere il problema della coartazione.

0
930

L’aorta è l’arteria principale che fornisce al corpo il sangue ricco di ossigeno. Una delle condizioni che possono impedire ai vasi sanguigni di svolgere correttamente il proprio lavoro è la coartazione (restringimento) dell’aorta. Il difetto è solitamente presente alla nascita e può co-verificarsi con altri problemi cardiaci congeniti. La condizione può anche svilupparsi a seguito di lesione traumatica, aterosclerosi o infiammazione delle arterie.

La coartazione aortica può essere lieve o grave e può manifestarsi subito dopo la nascita o successivamente. Può essere corretto con la chirurgia o l’angioplastica con palloncino.

SINTOMI DELLA COARTAZIONE DELL’AORTA

Se l’aorta è solo leggermente ristretta, di solito non ci sono sintomi. Se il restringimento è più grave, i sintomi possono essere i seguenti, sia nei bambini che negli adulti:

  • ipertensione arteriosa nelle braccia e pressione sanguigna bassa nelle gambe;
  • debolezza muscolare;
  • mal di testa;
  • dolore al petto;
  • sangue dal naso;
  • crampi alle gambe;
  • piedi freddi.

I sintomi nei bambini possono essere anche questi:

  • pelle pallida;
  • sudorazione eccessiva;
  • problema respiratorio;
  • scarso appetito.

Se il bambino ha questi sintomi, il medico va chiamato subito.

Inoltre, bisogna non perdere tempo anche in questi casi:

  • dolore al petto;
  • perdita di conoscenza;
  • improvvisa mancanza di respiro;
  • forte aumento della pressione sanguigna.

COMPLICAZIONI DELLA COARTAZIONE DELL’AORTA

Se non trattata, la coartazione dell’aorta può portare a vari problemi cardiovascolari:

  • ipertensione a lungo termine;
  • insufficienza cardiaca;
  • ictus;
  • rottura dell’aorta;
  • disfunsione dell’arteria coronaria;
  • aneurisma cerebrale.

TRATTAMENTO DELLA COARTAZIONE DELL’AORTA

Due opzioni di trattamento per fissare l’aorta e ripristinare il normale flusso sanguigno  sono la chirurgia e l’angioplastica con palloncino.

Durante l’intervento chirurgico, la sezione ristretta dell’aorta viene rimossa e i vasi sanguigni ricollegati. Durante l’angioplastica con palloncino, il medico utilizzerà un catetere per posizionare un palloncino nell’area ristretta e allargarlo.

Alcune persone hanno bisogno di assumere medicinali per tenere sotto controllo l’ipertensione arteriosa anche dopo l’intervento chirurgico o l’angioplastica con palloncino.

Commenti