Ciclo mestruale, dal colore del sangue si può capire lo stato di salute

Il ciclo mestruale per le donne è fondamentale perché serve per sbarazzarsi letteralmente del sangue contaminato.

0
314
mestruazioni

Il ciclo mestruale per le donne è fondamentale perché serve per sbarazzarsi letteralmente del sangue contaminato.

Di solito, il ciclo mestruale arriva ogni 28 giorni dopo l’ultimo periodo e dura dai 6 ai 7 giorni.

Ci sono, però, donne che hanno un ciclo irregolare: può capitare che questo compaia dopo alcuni mesi dall’ultimo e che abbia una durata fino a quattro settimane.

Ciò che la maggioranza delle donne non sa è che si può monitorare lo stato di salute tramite il colore del flusso mestruale.

Il colore normale del sangue delle mestruazioni è rosso ma a volte c’è un cambiamento e ciò significa che il corpo sta ‘informando’ su qualcosa che non va.

ROSSO CHIARO

Questa tonalità è dovuta al flusso rapido del sangue. Non è un segnale serio. Ma se dura più di una settimana e il colore del sangue diventa ancora più rosato, sarebbe opportuno consultare un medico.

ROSSO SCURO

Se il ciclo mestruale restituisce del sangue scuro e resta per un periodo più lungo senza che cambi di colore, allora è preoccupante. Questo potrebbe significare, nei casi più gravi, la presenza di un tumore. Il consulto medico è da avere immediatamente.

ROSA

Se nel bel mezzo del ciclo mestruale il sangue è rosa, potrebbe indicare la comparsa dello stato di gravidanza precoce. Tuttavia, può essere anche segno di un problema al sistema produttivo.

ROSSO ARANCIO

Questo è un colore molto insolito che potrebbe segnalare la presenza di un’infezione. Parlare con un medico per capire se ci sono ulteriori complicazioni.

MARRONE SCURO

Questa tonalità è comune nella prima fase del ciclo. Tuttavia, per via dell’immagazzinamento più a lungo del sangue nell’utero, se dovesse comparire un po’ di giallastro, potrebbe significare che c’è un’infezione in corso.

Commenti