Cetrioli: proprietà e benefici

Indicati per chi è dieta e soffre di diabete, hanno spiccate proprietà antiossidanti.

0
452

Appartiene alla stessa famiglia dei cocomeri (le Cucurbitaceae) e sembra essere originario dell’India. Tuttavia in Italia il cetriolo era molto conosciuto e apprezzato già nel Cinquecento soprattutto perché il suo succo veniva utilizzato per rendere la pelle delle donne più bella e luminosa.

Oggi sappiamo che questo ortaggio ha molte altre proprietà importanti per la nostra salute.

Vediamole insieme.

Il cetriolo è sicuramente indicato nel caso si stia seguendo una dieta dimagrante: povero di calorie (14 kcal per 100 grammi), è ricco di acqua (95%) e ciò gli conferisce proprietà diuretiche, drenanti e disintossicanti. Inoltre contiene acido tartarico che impedisce la conversione dei carboidrati in tessuto adiposo.

È anche indicato in caso di diabete perché aiuta a mantenere bassi livelli di glicemia in quanto povero di carboidrati ma ricco di fibre, e in esso sono inoltre presenti ormoni che stimolano il pancreas a produrre insulina.

Per quanto riguarda i sali minerali, i cetrioli sono ricchi di potassio, utile per contrastare la fragilità delle ossa e gli attacchi di ansia, nonché per regolare il battito cardiaco, controllare la pressione sanguigna e prevenire i crampi muscolari, aiuta i reni ad eliminare le tossine, stimola la produzione di insulina.

Contengono anche fosforo (utile per il corretto funzionamento dei reni), calcio (fondamentale per la salute delle ossa), sodio (regola la pressione sanguigna), ferro (importantissimo per il trasporto dell’ossigeno nel sangue e la formazione di globuli rossi), magnesio (antinfiammatorio, antibatterico, regola la pressione sanguigna, mantiene le ossa in salute, riduce il rischio di patologie cardiovascolari, regola il metabolismo, rinforza il sistema immunitario e quello nervoso, stimola la produzione di serotonina che è un’endorfina in grado di stabilizzare l’umore e migliorare l’equilibrio psichico), zinco (contribuisce al corretto funzionamento del sistema immunitario) e silicio (favorisce la formazione di collagene, fortifica le ossa, stimola il sistema immunitario, contrasta l’atonia cerebrale, attenua gli stati infiammatori, migliora l’elasticità dei vasi sanguigni).

Hanno proprietà antiossidanti perché contrastano la formazione di radicali liberi grazie alla presenza di beta-carotene, luteina e zeaxantina.

Per quanto riguarda le vitamine, nei cetrioli troviamo la vitamina A (antinfiammatorio, fondamentale per il funzionamento della retina e della vista, regola il funzionamento del sistema immunitario, combatte i radicali liberi, contrasta gli effetti dannosi di fumo e inquinamento, contribuisce alla formazione delle ossa), quelle del gruppo B (essenziali per il funzionamento del sistema nervoso e del fegato), vitamina C (antiossidante, aiuta il sistema immunitario e l’assorbimento di ferro, fa bene al sistema cardiovascolare ed è contenuta soprattutto nella buccia), E (antiossidante, antinfiammatorio e utile nel miglioramento del sistema immunitario), K (importante per la coagulazione del sangue) e J (detta anche colina, svolge una funzione antiossidante, neuroprotettiva e cardioprotettiva).

In questi ortaggi sono presenti anche dei particolari polifenoli chiamati lignani che aiutano a prevenire alcuni tipi di cancro quali quello al seno, alle ovaie e alla prostata.

Infine, possono essere utilizzati come rimedio di bellezza: grazie alla presenza di silicio e zolfo, una fettina di cetriolo sugli occhi aiuta a ridurre il gonfiore dopo una nottata insonne.

Commenti