Carrefour richiama Cous Cous Aromatico

Gravi rischi per allergici e intolleranti.

0
63

Salute sempre più a rischio fra gli scaffali dei supermercati. Continuano le allerte alimentari per prodotti potenzialmente pericolosi.

L’ultima è quella di Carrefour che ha appena ritirato il suo Cous Cous Aromatico con verdure e bacche di Goji della linea Carrefour VEG, nella confezione da 200 grammi.

Errori e disattenzione nella fase del confezionamento alla base della decisione. Presa immediatamente alla prima segnalazione perché l’etichetta non forniva le esatte indicazioni al consumatore. Ovvero non era riportato un ingrediente invece presente all’interno della confezione: soia (allergene) che potrebbe nuocere gravemente alle persone allergiche e intolleranti a questa sostanza.

Il lotto del richiamo è il JD15 con scadenza 22/05/2018. Il Cous Cous Aromatico oggetto del richiamo è prodotto da Gastronomica Roscio srl con sede dello stabilimento a Vidigulfo (PV) alla via Madonnina n 32 ed è commercializzato da GS Spa. Chi è soggetto a questo tipo di reazione allergica e ha acquistato il prodotto al supermarket della catena non deve assolutamente consumarlo. Ma deve buttarlo via o riportarlo nel punto vendita in cui ha fatto la spesa (in tutt’Italia) per chiedere il rimborso del dovuto.

Il problema, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti, riguarda le persone allergiche o intolleranti alla soia, come viene spiegato sul sito dell’azienda, che invita appunto chi è allergico alla soia e ha acquistato il prodotto a non consumarlo e a riportarlo al punto vendita per il rimborso.

La sensibilità a questi allergeni porta a sintomi abbastanza gravi come difficoltà respiratoria, fiato corto, asma, tosse.

I sintomi che potrebbero essere scatenati in caso di allergia includono prurito e gonfiore a labbra, palato e gola, nausea o vomito, crampi e gonfiori addominali, diarrea, flatulenza, orticaria, difficoltà respiratorie e mal di testa. In caso di reazione allergica grave si può avere a che fare con uno shock anafilattico, situazione caratterizzata da seri problemi respiratori e brusche cadute di pressione che può portare anche alla perdita di coscienza.

Nel caso in cui compaiano sintomi di questo tipo è importante cercare subito l’aiuto di un medico. Da un punto di vista sanitario si tratta di una non conformità con un elevato indice di rischio per gli allergici o colori i quali presentano un’intolleranza alla soia. Non ci sono problemi per tutte le altre persone che possono utilizzare senza problemi il prodotto.

Commenti