Butti le bucce d’arancia? Non farlo! Ecco perché

Quando spremete le arance per berne il succo, buttate le bucce, vero? Tuttavia, dopo aver letto questo post, cambierete idea.

0
69

Quando spremete le arance per berne il succo, buttate le bucce, vero?

Tuttavia, dopo aver letto questo post, cambierete idea.

La buccia d’arancia, infatti, ha un enorme potenziale che non dovrebbe essere sprecato in alcun modo. Con essa, ad esempio, puoi preparare un tè che combatte l’emicrania e il colesterolo alto. Questo tè, inoltre, può essere arricchito con il chiodo di garofano, un anti-infiammatorio e anti-ossidante (che aiuta a prevenire l’invecchiamento delle cellule del nostro corpo).

Inoltre, il tè alla buccia d’arancia aiuta a contrastare altre condizioni di salute, come l’artrite, la gotta, l’eccesso di acido urico, la costipazione, l’ipertensione, la febbre, la debolezza, i calcoli renali e persino l’obesità, favorendo la digestione.

Il è è facile da preparare. Basta lavare l’arancia per bene, sbucciarla e mettere la buccia ad asciugare in un ambiente privo di umidità durante la notte.

Quando la buccia è asciugata, bisogna farla bollire in un litro d’acqua per circa cinque minuti.

Dopodiché, bevila al posto del caffè e così potrai godere dei suoi benefici.

Commenti