L’ansia natalizia: 5 consigli su come passare serenamente le feste

Le feste natalizie, cariche di valori positivi e di speranza, sono il periodo dell'anno più atteso per molti ma l'impegno da attuare e le occasioni sociali che le caratterizzano possono essere fonte di stress e di ansia.

0

Le feste natalizie, cariche di valori positivi e di speranza, sono il periodo dell’anno più atteso per molti ma l’impegno da attuare e le occasioni sociali che le caratterizzano possono essere fonte di stress e di ansia per alcuni: regali, addobbi, incontri familiari, tra amici e conoscenti di cui, per svariati motivi, si vorrebbe fare a meno, obiettivi per il nuovo anno e bilancio, non sempre benevolo, di quello passato…

Che fare, quindi, per vivere in modo meno ansioso il periodo natalizio? Ecco alcuni consigli.

SEMPLICITÀ

Le feste richiedono un impegno per il quale potresti ritenere di non avere le forze oppure vorresti che tutto sia “all’altezza” delle tue aspettative e dei tuoi ideali.

Rivaluta le priorità riportando le cose alla semplicità e alle compagnie piacevoli.

Non è necessario tormentarsi nel ricerca del miglior regalo per esprimere affetto. Vai a trovare le persone che ami, regala loro il tuo tempo e così sarete soddisfatti entrambi.

Trasforma la preparazione degli addobbi o gli acquisti in occasioni per passare del tempo con i propri cari. L’obiettivo non è il risultato materiale ma goderti quello che fai.

RISPETTA LE TUE ESIGENZE

Può capitare che alcune cose non ti va proprio di farle. È un tuo diritto rifiutare ciò che non ti fa stare bene. Sii clemente con te stesso e spiega le motivazioni della tua scelta con chiarezza e calma, senza aggressività o paura, valutando comunque le opinioni altrui.

Attenzione però a non cadere in una trappola tipica: l’evitamento sistematico delle situazioni ansiogene. Se da un lato avresti un sollievo, dall’altro non ti metteresti mai alla prova e rischieresti di ridurre i tuoi contatti sociali e le tue attività con conseguente costante insoddisfazione.

Bilancia le tue decisioni ponendo come priorità il rispetto di te stesso nell’equilibrio tra distacco e sperimentazione.

RISOLVI LE QUESTIONI IN SOSPESO

Il Natale è per antonomasia la festa in cui stare con le persone care ed essere “più buoni” ma specifiche tensioni nei rapporti familiari o tra amici potrebbero essere fonte di ansia.

Potresti non voler incontrare alcune persone o al contrario decidere di comportarti in modo buonista o ipocrita nonostante ci siano dei malumori. In entrambi i casi, il problema non verrebbe affrontato con conseguenze subdole sul tuo stato d’animo.

Prova a risolvere le questioni in sospeso prima che arrivino le feste. A prescindere dal fatto che il risultato sia positivo o negativo, le posizioni di entrambe le parti sarebbero chiarite senza possibilità di fraintesi. Se poi vuoi davvero sanare una relazione compromessa, allora il Natale è il momento più adatto per esprimere tutto il bene e la volontà di conciliazione.

VIVI IL MOMENTO

L’ansia è per definizione la paura che qualcosa di brutto possa accadere. Le persone ansiose hanno difficoltà a distogliere i pensieri dalle preoccupazioni riguardo possibili pericoli futuri. Fortunatamente, però, tutti abbiamo la capacità di orientare la nostra attenzione e concentrarti sul flusso del presente, godendo di quanto di bello e positivo ti circonda e su ciò che puoi fare nel qui ed ora, ridurrà l’ansia. È una questione di pratica, un’abitudine che può essere allenata e che attenuerà l’attivazione automatica delle preoccupazioni ansiogene.

Puoi provare a sdraiarti per 5-10 minuti al giorno percependo il battito del tuo cuore, i suoni attorno a te o il corso del tuo respiro senza cercare di alterarlo. Puoi anche praticare mindfulness o meditazione.

RESPIRA BENE

Oltre ad una componente cognitiva, l’ansia ha una forte componente fisiologica caratterizzata da accellerazione del battito cardiaco, della frequenza respiratoria e da altri cambiamenti dovuti al rilascio di ormoni come l’adrenalina. Gli aspetti mentali e fisici sono due facce della stessa medaglia e si influenzano reciprocamente. Ciò significa che puoi combattere l’ansia agendo sul tuo corpo, ad esempio attraverso il controllo della respirazione.

Potresti eseguire giornalmente piccoli esercizi di respirazione lenta e profonda. Lo scopo è abituarti a controllare il tuo respiro, in modo da governarlo anche in situazioni stressanti permettendoti di essere più lucido nell’affrontarle.

VUOI UN CONSULTO CON L’AUTORE DEL POST? CLICCA QUI

Commenti