Allergia agli animali domestici: le cause

Siete andati a trovare un amico che ha appena adottato un simpatico gattino o un cucciolo adorabile e, dopo la gioia iniziale, avete cominciato a starnutire?

0

Siete andati a trovare un amico che ha appena adottato un simpatico gattino o un cucciolo adorabile e, dopo la gioia iniziale, avete cominciato ad avvertire uno o più dei seguenti sintomi:

  • Reazioni cutanee;
  • Occhi rossi;
  • Prurito;
  • Respiro affaticato;
  • Starnuti e tosse.

COSA SIGNIFICA?

Probabilmente siete allergici agli animali domestici.

Si raccomanda, quindi, di consultare il proprio medico di fiducia che vi suggerirà alcuni test per confermare la diagnosi.

PERCHÉ COLPISCE?

Innanzitutto, per un fattore ereditario. O perché non si è stati in compagnia di un animale domestico da molto tempo. Alcuni studi, infatti, hanno dimostrato che i bambini cresciuti con gli animali domestici, una volta cresciuti, potrebbero sviluppare una resistenza all’allergia.

QUALI SONO LE CAUSE?

Non solo il pelo, come si può pensare. Gli allergeni, infatti, si nascondono anche nella saliva o nell’urina dell’animale.

L’allergia, poi, può essere causata anche da alcune polveri di piume degli uccelli.

Un buon modo per prevenire i sintomi dell’allergia è mantenere il giusto livello di umidità in casa.

C’è gente, poi, che può non essere allergico agli animali domestici ma al loro cibo.

Infine, ci sono diversi tipi di reazioni allergiche. A volte, il primo contatto con un animale non provoca alcuna reazione. Quindi, è meglio trascorrere più tempo con un animale (in una stanza piuttosto che sulla strada) per assicurarsi di non soffrire di allergie.

Commenti