8 cause che possono sviluppare il respiro affannoso

Avrai probabilmente notato che la tua respirazione diventa più difficile quando ti alleni, corri o sali su una rampa di scale. Ma a volte può capitare anche quando si sta fermi.

0

Avrai probabilmente notato che la tua respirazione diventa più difficile quando ti alleni, corri o sali su una rampa di scale.

Devi respirare di più perché il tuo corpo ha bisogno di più ossigeno in seguito allo sforzo.

A volte, però, il respiro affannoso può accadere anche quando non ci si muove, e indica che il tuo corpo deve lavorare più intensamente per ottenere abbastanza ossigeno.

In alcuni casi, il respiro affannoso si presenta come una pressione sul petto. Allo stesso tempo, questa sensazione può incutere timore e determinare panico.

Ricorda, però, che respirare affannosamente non coincide sempre con seri problemi di salute e il panico può peggiorare le cose.

Ecco le otto cause più comuni di respiro affannoso:

PROBLEMI AI SENI PARANASALI E FREDDO

Virus e batteri possono causare infiammazioni alle vie nasali, rendendo più difficile il prelievo di ossigeno dai polmoni. Il freddo aumenta anche la quantità di muco prodotta dall’organismo. In genere, le infezioni virali si risolvono da sole e le infezioni ai seni paranasali causati dai batteri vengono spesso trattate con gli antibiotici.

ALLERGIE

Le allergie si sviluppano quando il sistema immunitario comincia a reagire in modo esagerato a cose normalmente dannose che ti circondano come i peli degli animali domestici o il polline. Queste sostanze fanno produrre al corpo una sostanza chimica chiamata istamina. Il tipo più grave di reazione allergica è l’anafilassi che può far gonfiare la gola, rendendo difficile la respirazione. Se hai un’allergia, fai attenzione agli allergeni e se noti i sintomi di una reazione anafilattica, dovresti recarti al Pronto Soccorso il prima possibile.

ANSIA

Le persone con l’ansia possono avere un respiro affannoso durante i periodi ansiosi. Il problema consiste in una sorta di circolo vizioso: l’ansia porta alla respirazione irregolare e, quindi, quest’ultima provoca più ansia e ancora di più l’affanno.

Distinguere l’ansia da condizioni cardiovascolari può essere difficile. Se soffri di respiro affannoso e pensi che sia dovuto all’ansia, prova ad andare in un posto tranquillo e fai dieci respiri lenti e profondi. Se la respirazione non ritorna alla normalità, consulta un medico.

DISIDRATAZIONE

I cambiamenti respiratori possono essere causati dalla disidratazione, ovvero quando il corpo non riesce a fornire alle cellule l’energia di cui hanno bisogno. Le persone che trascorrono molto tempo sotto al sole cocente d’estate, che non bevono abbastanza acqua o che bevono bevande disidratanti, possono avvertire i sintomi della disidratazione. Per alleviare i sintomi, bisogna bere un bicchiere d’acqua, respirare profondamente e spostarsi in un luogo fresco. Se i sintomi non migliorano, la disidratazione potrebbe essere abbastanza grave da richiedere cure mediche. Le donne incinte e i bambini con segni di disidratazione necessitano di cure mediche immediate.

CONDIZIONI POLMONARI

Un problema ai polmoni può anche causare la respirazione affannosa. Le cause più comuni comprendono una malattia polmonare ostruttiva cronica, cancro, embolia e infezioni. Il monitoraggio regolare di queste condizioni può aiutare ad alleviare i sintomi. I problemi di salute polmonare sono in genere abbastanza gravi.

PROBLEMI CARDIOVASCOLARI

Le condizioni cardiovascolari rappresentano le cause principali della mancanza di respiro, soprattutto quando dura per diversi giorni. La respirazione affannosa si sviluppa quando il cuore non riesce a pompare abbastanza sangue ricco di ossigeno per gli organi e i muscoli. Le persone che hanno una storia di malattie cardiache o che hanno fattori di rischio, come obesità, pressione alta, fumo o livelli elevati di colesterolo, dovrebbero recarsi al Pronto soccorso se hanno difficoltà a respirare.

ASMA

L’asma è una condizione cronica che causa l’infiammazione delle vie aeree polmonari. Questo gonfiore rende più difficile per l’aria di entrare nei polmoni durante gli attacchi d’asma. L’asma di solito si manifesta durante l’infanzia, ma può svilupparsi in qualsiasi età. Le persone che sanno di avere l’asma dovrebbero assumere farmaci ogni giorno o durante gli attacchi per alleviare i sintomi.

OBESITÀ

L’obesità può anche essere causa di respiro affannoso perché il peso extra mette sotto pressione i polmoni che devono, di conseguenza, lavorare di più. Le persone con un Indice di Massa Corporea (IMC) di 30 o superiore possono avere difficoltà a respirare, specialmente quando si allenano. Quindi, dieta sana per perdere perso ed esercizio fisico!

Commenti