8 indicatori da monitorare se si vogliono evitare problemi di salute

Alcuni indicatori sono abbastanza affidabili in quanto aiutano a prevedere l'aspettativa di vita e il rischio di contrarre malattie.

0

Alcuni indicatori sono abbastanza affidabili in quanto aiutano a prevedere l’aspettativa di vita e il rischio di contrarre malattie.

Alcuni di questi vengono misurati durante i normali test fisici annuali ma alcuni dovrebbero essere effettuati più spesso se è aumentato il rischio di problemi di salute, come il diabete e le malattie cardiache.

Di seguito è riportato l’elenco di indicatori da monitorare per ridurre il rischio di gravi problemi di salute e aumentare le possibilità di vivere una vita più lunga e sana.

PRESSIONE SANGUIGNA

L’ipertensione arteriosa aumenta il rischio di malattie cardiache e ictus. Può contribuire ad alcune condizioni di salute e svilupparsi come risultato di altre. Se la tua pressione sanguigna è superiore a 120 / 80mmHg, comincia a prendere le dovute precauzioni.

RAPPORTO ACIDI GRASSI OMEGA-6/OMEGA-3

Il corpo non può produrre questi acidi grassi. Ciò significa che bisogna prenderne abbastanza dall’alimentazione. Il rapporto ottimale tra omega-6 e omega-3 è da 2:1 a 4:1.

Per raggiungerlo, occorre includere più alimenti ad alto contenuto di omega-3 nella dieta, come salmone e altri pesci d’acqua fredda, noci, semi di lino e di chia. Bisogna, poi, limitare gli oli vegetali.

VITAMINA D

La vitamina D è vitale per la salute delle ossa, il sistema immunitario e muscoli e nervi sani. Il corpo produce vitamina D dopo l’esposizione alla luce solare ma è anche importante riceverne abbastanza dall’alimentazione. Si trova nei tuorli d’uovo, fegato e pesce d’acqua salata; ma anche nei cereali fortificati e nel latte.

PROTEINA C-REATTIVA

La proteina C-reattiva è prodotta dal fegato. L’aumento dei livelli di questa proteina indicano un’infiammazione. L’infiammazione cronica è legata a problemi cardiaci, malattie autoimmuni e persino al cancro. I modi per ridurre l’infiammazione sono i consueti: fare esercizio regolarmente, bilanciare la dieta e ridurre lo stress.

COLESTEROLO

Un test del sangue chiamato pannello lipidico viene utilizzato per misurare i livelli di trigliceridi, colesterolo LDL (“cattivo”) e colesterolo HDL (“buono”). Se il colesterolo totale, i trigliceridi e il colesterolo LDL sono troppo alti e il colesterolo HDL è basso, si ha un rischio più elevato di malattie cardiovascolari. Un’alimentazione sana, un regolare esercizio fisico e l’abbandono del fumo possono aiutare a riportare i livelli di colesterolo nella norma, ma se ciò non bastasse, il medico può prescrivere farmaci come le statine.

GIROVITA

Il peso extra espone a un rischio maggiore di gravi problemi di salute, tra cui il diabete e le malattie cardiache. La misura ottimale della vita è di 89 centimetri per gli uomini e 81 per le donne.

LIVELLI ORMONALI

I livelli di testosterone negli uomini e degli estrogeni nelle donne diminuiscono naturalmente con l’età. Ma se i livelli di questi ormoni cadono troppo in basso, ciò può portare alla perdita di massa muscolare e alla fragilità ossea.

LIVELLI D’INSULINA A DIGIUNO

La glicemia elevata è un indicatore utilizzato per determinare se qualcuno svilupperà presto il diabete o lo ha di già. Ma si dovrebbe anche prestare attenzione ai livelli di insulina a digiuno perché può rappresentare un segno di prediabete rispetto all’alto livello di zucchero nel sangue.

Commenti