6 segni e sintomi della carenza di ferro

La carenza di ferro, ovvero quando il corpo non ha abbastanza ferro, porta a livelli bassi di globuli rossi. Ecco alcuni segni.

0
315
carenza di ferro

La carenza di ferro, ovvero quando il corpo non ha abbastanza ferro, porta a livelli bassi di globuli rossi.

Questo perché il ferro è necessario per la produzione dell’emoglobina, una proteina che permette ai globuli rossi di trasportare sangue attraverso il corpo.

Se il corpo non ha abbastanza emoglobina, i tessuti e i muscoli non ottengono abbastanza ossigeno e, quindi, non saranno in grado di lavorare efficacemente. Ciò porta all’anemia.

Le cause comuni di carenza di ferro includono inadeguate assunzioni di ferro a causa di un’alimentazione povera o restrittiva; malattia infiammatoria intestinale; esigenze aumentate durante la gravidanza; perdita di sangue intensa durante il ciclo mestruale; emorragie interne.

Qualunque sia la causa, la carenza di ferro può provocare sintomi spiacevoli che possono influenzare la qualità della vita.

I segni e i sintomi della carenza di ferro variano a seconda della gravità dell’anemia, dell’età e dello stato di salute.

In alcuni casi, le persone non hanno sintomi.

Ecco, comunque, quelli più comuni.

Stanchezza insolita

La sensazione di stanchezza è uno dei sintomi più comuni della carenza di ferro.

Ciò accade perché il corpo ha bisogno di ferro per produrre, come scritto poco su, l’emoglobina che si trova nei globuli rossi che trasportano sangue lungo il corpo.

Quando il corpo non ha abbastanza emoglobina, meno ossigeno raggiunge i tessuti e i muscoli, privandoli di energia. Inoltre, il cuore deve lavorare più duramente per spostare più sangue ricco di ossigeno attraverso il corpo, generando la stanchezza.

Dal momento che, però, la stanchezza è spesso considerata normale in una vita piena di impegni, è difficile diagnosticare la carenza di ferro solo con questo sintomo.

Tuttavia, molte persone con carenza di ferro sperimentano poca energia mista a debolezza, difficoltà di concentramento e scarsa produttività al lavoro.

Pallore

La pelle pallida e la colorazione pallida dell’interno delle palpebre inferiori sono altri segni comuni di carenza di ferro.

L’emoglobina nelle cellule del sangue, infatti, dà al sangue il suo colore rosso. Quindi, meno emoglobina c’è, meno il sangue è rosso. Di conseguenza, la pelle perde il suo colore sano e rosa.

Questo pallore nelle persone con carenza di ferro può apparire in tutto il corpo, oppure può essere limitata a un’area come  viso, gengive, labbra o palpebre inferiori e persino le unghia.

Comunque, ci vuole un’analisi di sangue per confermare la diagnosi.

Tirando verso il basso la palpebra inferiore, però, lo strato interno deve essere rosso acceso. Se si tratta di un colore rosa o giallo molto chiaro, ciò può indicare che si ha carenza di ferro.

FIATO CORTO

L’emoglobina consente ai globuli rossi di portare ossigeno lungo il corpo.

Quando l’emoglobina è bassa per via della carenza di ferro, anche i livelli di ossigeno saranno bassi. Ciò significa che i muscoli non ottengono abbastanza ossigeno per compiere attività normali, come ad esempio camminare.

Di conseguenza, il tasso di respirazione aumenta mentre il corpo cerca di ottenere più ossigeno.

È per questo motivo che la mancanza di respiro è un sintomo comune.

MAL DI TESTA E VERTIGINI

La carenza di ferro può causare mal di testa. Questo sintomo sembra essere meno comune di altri.

In caso di carenza di ferro, però, i bassi livelli di emoglobina nei globuli rossi significano che l’ossigeno non può raggiungere il cervello. Di conseguenza, i vasi sanguigni nel cervello possono gonfiarsi, causando pressione e mal di testa.

PALPITAZIONI 

I battiti cardiaci, noti anche come palpitazioni cardiache, possono essere un altro sintomo di anemia per carenza di ferro.

I bassi livelli di emoglobina, come scritto, spingono il cuore a lavorare di più e duramente per trasportare ossigeno.

Questo può portare a battiti cardiaci irregolari o la sensazione che il tuo cuore stia battendo in maniera irregolare.

Tuttavia, questo sintomi è meno comune e avviene solo se la carenza di ferro dura per lungo tempo.

GONFIORE E DOLORE NELLA LINGUA E NELLA BOCCA

A volte basta guardare dentro o intorno alla bocca per sapere se c’è carenza di ferro.

I segni includono lingua gonfia, infiammata, pallida o stranamente liscia.

La carenza di ferro può anche causare bocca secca e dolori agli angoli della bocca.

 

Commenti