6 motivi per cui il lavoro ha reso pesante la tua vita

Anche se ami il tuo lavoro, a volte può essere estenuante. Ti siedi in cucina la mattina per la colazione e non vuoi andare da nessuna parte? Leggi questo post, può aiutarti.

0
193
stress al lavoro

Anche se ami il tuo lavoro, a volte può essere estenuante. Ti siedi in cucina la mattina per la colazione e non vuoi andare da nessuna parte.

Il pensiero di una giornata lavorativa di 8 ore (o di più) ti devasta.

Ti suona familiare? Non c’è motivo di sentirsi in imbarazzo. Il motivo è il lavoro.

Certo, il lavoro è fondamentale perché bisogna riempire il frigorifero, pagare le bollette, l’affitto o il mutuo, ecc.

Forse ami quello che fai ma in questo momento daresti qualsiasi cosa per non dovere lavorare. Diagnosi: hai raggiunto il limite.

Ecco le cause più comuni.

ASSENZA DI MOTIVAZIONE

Ti siedi sulla scrivania, ti occupi della corrispondenza aziendale, contatti i clienti, vendi i prodotti, ecc. Nonostante ciò, non vedi oltre davanti a te. Ok, vieni pagato. Ma non è abbastanza. Dopotutto, anche gli animali in un circo sono costretti ad attività innaturali per guadagnarsi da mangiare.

È DIFFICILE ALZARSI E ANDARE A LAVORARE

Come puoi pensare di svegliarti, prepararti e andare al lavoro, semplicemente per vedere i tuoi colleghi, il tuo capo, e lavorare fino a quando prevede il tuo contratto?

Ciò che si trova nella tua testa è la casa, un picnic domenicale, passeggiate nel parco, i tuoi bambini che vedi raramente, una serata con gli amici e la partita allo stadio. La felicità è da qualche parte ma al lavoro ti senti scoraggiato e malinconico.

IL LAVORO RENDE ANSIOSI

Eccoli di nuovo! Cosa vogliono da me? Non possono lasciarmi in pace e lasciarmi fare il mio lavoro? Non importa quanto tu lavori duramente se sei costantemente sotto una pressione intensa. Qualcuno ti guarda sempre alle spalle. Ci sono scadenze difficili da rispettare e ti senti come un criceto su una ruota.

NON TI RILASSI NEI GIORNI LIBERI

Dovremmo riposarci e rilassarci quando siamo a casa. Dimenticare il lavoro e ricaricare le batterie. Fai il tuo lavoro quando sei al lavoro, ma a volte sei costretto a portarlo a casa con te. E anche nei fine settimana non puoi lasciarti tutto dietro alle spalle. Anche se si abbandonano le proprie responsabilità e doveri in ufficio, lo stress si attacca a te.

SEI SPESSO MALATO

Se sei costantemente sotto stress, il tuo corpo si ammalerà. Se noti che hai spesso raffreddori o emicranie, non riesci a dormire, o hai dolori insoliti, allora il lavoro probabilmente ti sta facendo del male.

NIENTE PACE INTERIORE

Sei arrivato a un punto in cui la chiamata di un cliente può farti urlare. Se è così, allora il problema è più serio di quanto pensi. A questo punto, non importa quello che fai per lavoro. Qualunque cosa connessa al tuo lavoro ti sta semplicemente rovinando la vita.

COSA FARE?

Se puoi, prendi una vacanza. O almeno un paio di giorni liberi. Come dice un vecchio proverbio russo: “Troppo lavoro può persino uccidere un cavallo”.

Trascorri il tempo libero in un ambiente naturale.

Cerca di non essere un perfezionista anche nella vita privata. Esserlo va bene per il tuo capo ma fa male a te.

Parla con il tuo capo. Spiega la situazione e sii onesto e pronto al compromesso.

E infine, se ritieni che un altro lavoro o tipo di lavoro renderebbe la tua vita più felice e più appagante, non aver paura di smettere.

La vita è troppo breve per sprecarla in illusioni vuote.

Commenti