6 modi per ridurre il rischio di cancro al colon

Conosciuto anche come tumore dell'intestino o del colon-retto, il cancro al colon si forma in alcune parti dell'intestino crasso.

0
1128

Conosciuto anche come tumore dell’intestino o del colon-retto, il cancro al colon si forma in alcune parti dell’intestino crasso. Come qualsiasi altro tipo di cancro, è caratterizzato dalla crescita anormale di cellule che spesso si diffondono e invadono altre parti del corpo. Il cancro di solito comincia come un tumore benigno sotto forma di un polipo che diventa canceroso nel tempo.

Sfortunatamente, questa terribile malattia nelle sue fasi iniziali è quasi impercettibile.

Tuttavia, alcuni sintomi possono essere visti come un campanello d’allarme:

  • sangue nelle feci;
  • cambiamento nei movimenti intestinali;
  • perdita di peso;
  • stanchezza prolungata.

Le cause del cancro al colon sono ancora poco esplorate ma ci sono alcuni fattori ricorrenti osservati negli studi sui pazienti:

  • obesità;
  • fumo;
  • mancanza di attività fisica;
  • mangiare troppa carne rossa e lavorata;
  • consumo di alcool.

Purtroppo, ci sono fattori che non possiamo influenzare. Disordini genetici ereditari, come la poliposi adenomatosa familiare, possono provocare il cancro nel corso della vita.

CONSIGLI PER RIDURRE IL RISCHIO

Il cancro del colon sembra prevalentemente causato dallo stile di vita, per cui c’è molto che si può fare per prevenire lo sviluppo della malattia.

CHECK-UP

Innanzitutto, è opportuno sottoporsi a un check-up regolare per monitorare eventuali anomalie all’interno dell’intestino crasso. Lo screening è fondamentale poiché si possono trovare i polipi prima che compaiano i sintomi. Individuarli in tempo significa che possono essere rimossi prima che diventino cancerogeni.

NON FUMARE

Il fumo è la principale causa di cancro ai polmoni e delle malattie cardiache. Gli scienziati hanno anche dimostrato un collegamento tra le sigarette e il cancro al colon. Le persone che fumano da oltre 40 anni sono particolarmente a rischio in quanto esiste il 50% di probabilità che sviluppino il cancro del retto o del colon.

EVITARE L’ALCOL

Va bene bere uno o due bicchieri al giorno ma consumare alcol in quantità maggiori porta direttamente in cima alla lista per sviluppare il cancro al colon. Occorre sottolineare che il tipo di bevanda alcolica non ha alcuna importanza in quanto non fa alcuna differenza nella percentuale di rischio. Se si bevono più di quattro bicchieri al giorno, si ha il 52% di possibilità in più di un non bevitore.

CAMBIARE L’ALIMENTAZIONE

Invece di mangiare carne rossa, come carne di maiale o prodotti lavorati (salsicce, carne secca, pancetta, ecc.), bisogna provare a concentrare l’alimentazione su verdure, frutta e cereali integrali. Mangiare un cibo più leggero è utile anche per regolare il peso in quanto l’obesità è uno dei fattori di rischio più importanti.

ATTIVITÀ FISICA

Essere fisicamente attivi è, ovviamente, benefico per la salute sia mentale che fisica, ma gli studi hanno dimostrato che mantenersi in forma riduce il rischio di cancro.

ASSUMERE VITAMINE

L’assunzione controllata di vitamina D e calcio riduce significativamente il rischio. La dose raccomandata è di 1.000 o 1.200 mg di calcio al giorno a seconda dell’età e di 600 o 800 unità internazionali di vitamina D per uomini e donne.

Commenti