4 motivi per cui è importante sterilizzare i gatti domestici

Sterilizzare il proprio gatto - che sia maschio o femmina - è un'azione consigliata per due ragioni: mediche e sociali. Ecco i vantaggi.

0
213

Sterilizzare il proprio gatto – che sia maschio o femmina – è un’azione consigliata per due ragioni: mediche e sociali. Da un lato, infatti, si tratta di una pratica che protegge l’animale da molte malattie; dall’altro non ci sono, purtroppo, tante case quanti sono i gatti che vivono nelle nostre città.

I VANTAGGI

Previene le malattie

Nelle femmine dei gatti la sterilizzazione riduce notevolmente il rischio di cancro cervicale ed elimina quello per il cancro ovarico. Inoltre, dal momento che la rimozione delle ovaie riduce i livelli degli ormoni che contribuiscono alla crescita di tumori cancerosi, la sterilizzazione riduce anche il rischio di cancro alle mammelle.

Dagli accoppiamenti sessuali, inoltre, il gatto potrebbe contrarre varie malattie: leucemia e HIV felina sono patologie che possono svilupparsi in seguito a morsi dei gatti infetti ai danni di altri gatti.

Riduce i combattimenti

I gatti maschi sono guidati dagli ormoni quando cercano compagne e difendono il proprio territorio dagli intrusi. E ciò avviene soprattutto se c’è un gatto in calore nelle vicinanze. Quindi, tramite la sterilizzazione, si riduce l’istinto aggressivo dei felini maschi.

Riduce le fughe

Quando le gatte vanno in calore, sia gli ormoni che l’istinto le esortano a trovare un compagno. Quindi, se non c’è un gatto maschio nell’ambiente in cui vive, la gatta tenderà a fuggire ogni qual volta ne avrà la possibilità. Lo stesso dicasi per i maschi. I rischi ovviamente sono tanti: non sono le malattie come quelle descritte poco su ma anche la possibilità di essere investiti dalle auto. Un gatto sterilizzato, invece, resta a casa.

Casa più pulita

I gatti maschi spruzzano l’urina sulle superfici verticali per contrassegnare il territorio. Lo scopo è duplice: tenere lontano gli altri maschi e avvertire le femmine della sua presenza.

Sterilizzare il gatto, quindi, significa eliminare l’impulso di spruzzare urina o, se lo fanno, riduce il cattivo odore.

Anche le gatte, inoltre, espellono fluidi corporei quando entrano in calore con lo scopo di avvertire i maschi.

Da sottolineare, infine, che un gatto, dopo la sterilizzazione, non subirà modifiche comportamentali. Sarà sempre lo stesso…

 

Commenti