4 motivi per cui mangiare cioccolato fa bene alla salute

La prossima volta che mangerete un pezzo di cioccolato, potreste non sentirvi eccessivamente in colpa. Ecco perché.

0
cioccolato

La prossima volta che mangerete un pezzo di cioccolato, potreste non sentirvi eccessivamente in colpa.

Nonostante la sua cattiva reputazione come causa di aumento del peso (perché contiene molte calorie) il cioccolato possiede, infatti, molti benefici per la salute.

Il cioccolato, infatti, è stato elogiato da alcuni esperti perché contiene antiossidanti.

Alcuni studi, inoltre, hanno suggerito che il cioccolato potrebbe abbassare i livelli di colesterolo e prevenire il declino della memoria.

POSSIBILI BENEFICI PER LA SALUTE

Nel corso degli anni, il cioccolato ha ricevuto molte critiche a causa del contenuto di grassi: il suo consumo è stato associato a acne, obesità, ipertensione, malattia coronarica e diabete.

Tuttavia, secondo Rashed Latif, che ha pubblicato uno studio sugli effetti sulla salute del cioccolato nel Journal of Medicine dei Paesi Bassi, non ci sono solo cattive notizie.

Sostiene lo studioso: “la recente scoperta di composti fenolici biologicamente attivi nel cacao ha stimolato la ricerca sui suoi effetti nell’invecchiamento, nello stress ossidativo, nella regolazione della pressione arteriosa e nell’aterosclerosi“.

Oggi, infatti, il cioccolato è lodato per il suo enorme potenziale antiossidante: maggiore è il contenuto di cacao, maggiori sono i benefici per la salute (e minore è il contenuto di zucchero).

I potenziali benefici del consumo di cioccolato:

  • Diminuzione dei livelli di colesterolo;
  • Prevenzione del declino cognitivo;
  • Riduzione del rischio di problemi cardiovascolari.

Prima di proseguire, è importante osservare che i possibili benefici per la salute menzionati di seguito derivano da studi una tantum. Ciò significa che saranno necessarie ulteriori ricerche prima che possano essere dimostrati in maniera definitiva.

Tuttavia, l’interesse è notevole.

IL CIOCCOLATO ABBASSA IL COLESTEROLO

Secondo uno studio, pubblicato su The Journal of Nutrition, il consumo di cioccolato potrebbe aiutare a ridurre i livelli di colesterolo LDL, noto anche come “grasso cattivo“.

Il team di studiosi ha cercato se le barrette di cioccolato contenenti steroli vegetali (PS) e flavoni di cacao (CF) hanno un qualche effetto sui livelli di colesterolo.

Gli autori della ricerca hanno scritto che “i risultati indicano che il consumo regolare di barrette di cioccolato contenenti PS e CF, come parte di una dieta povera di grassi, può sostenere la salute cardiovascolare, abbassando il colesterolo e migliorando la pressione sanguigna“.

IL CIOCCOLATO PREVIENE IL DECLINO DELLA MEMORIA

Gli scienziati della Harvard Medical School suggeriscono che bere due tazze di cioccolata calda al giorno potrebbe aiutare a mantenere il cervello sano e a ridurre il declino della memoria nelle persone anziane.

I ricercatori hanno scoperto che la cioccolata calda aiuta a migliorare il flusso di sangue nelle parti del cervello dove era necessario.

L’autore principale, Farzaneh A. Sorond, ha dichiarato: “Poiché diverse aree del cervello hanno bisogno di più energia per completare i loro compiti, hanno anche bisogno di un maggiore flusso di sangue. Questa relazione, chiamata accoppiamento neurovascolare, può svolgere un ruolo importante in malattie come l’Alzheimer“.

In un altro studio, pubblicato nel 2014, i ricercatori hanno scoperto che un estratto di cacao – chiamato Lavado – potrebbe, forse, ridurre o prevenire il danneggiamento delle vie nervose presenti nei pazienti con il morbo di Alzheimer. Ciò significa che i sintomi della condizione – come il declino cognitivo – potrebbero essere rallentati.

IL CIOCCOLATO RIDUCE IL RISCHIO DI MALATTIE CARDIOVASCOLARI

La ricerca, pubblicata su The BMJ, suggerisce che il consumo di cioccolato potrebbe ridurre di un terzo il rischio di sviluppare malattie cardiache. Il rapporto è stato presentato al Congresso della Società Europea di Cardiologia a Parigi, in Francia.

Gli autori hanno concluso: “Sulla base delle osservazioni, il consumo di cioccolato sembra essere associato ad una sostanziale riduzione del rischio di disturbi cardiometabolici. Ulteriori studi sperimentali sono necessari per confermare un effetto potenzialmente benefico del consumo di cioccolato“.

CIOCCOLATO E ICTUS

Scienziati canadesi hanno condotto uno studio su 44.489 individui e hanno scoperto che le persone che mangiano cioccolato hanno il 22% in meno di probabilità di subire un ictus rispetto a quelli che non lo hanno mai fatto. Inoltre, coloro che hanno avuto un ictus ma hanno consumato regolarmente cioccolato hanno il 46% in meno di probabilità di morire per la condizione.

In un ulteriore studio, pubblicato sulla rivista Heart nel 2015, i ricercatori hanno monitorato l’impatto della dieta sulla salute a lungo termine di 25.000 uomini e donne. I risultati hanno suggerito che mangiare fino a 100 grammi di cioccolato ogni giorno può essere associato a un minor rischio di ictus.

Commenti