4 cibi che aiutano a ridurre il rischio di cancro al seno

Innanzitutto, una non buona notizia: nessun cibo ha dimostrato di prevenire o curare alcun tipo di cancro, incluso quello al seno. Ma c'è anche una buona notizia.

0

Innanzitutto, una non buona notizia: nessun cibo ha dimostrato di prevenire o curare alcun tipo di cancro, incluso quello al seno.

Ma ora la buona notizia: ci sono molti alimenti che possono arrecare benefici alla salute generale e ridurre il rischio di sviluppare il cancro al seno.

Essere in sovrappeso è uno dei principali fattori di rischio per il cancro al seno: quindi, mangiare bene e perdere peso sono ottimi primi passi verso l’abbassamento del rischio di tumore“, ha affermato Alexandra Rothwell, specialista in nutrizione oncologica.

Sempre la dott.ssa Rothwell suggerisce di mangiare cibi che possono aiutare a mantenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue e l’infiammazione (associata al cancro seno).

OLIO D’OLIVA

Oltre a tutti gli altri benefici per la salute già legati all’olio di oliva, il grasso sano può essere utile anche per ridurre il rischio di cancro al seno. Uno studio del settembre 2015 ha rilevato che l’aggiunta di 4 cucchiai di olio di oliva extra vergine a una dieta ricca di frutta e verdura potrebbe ridurre il rischio di cancro al seno del 68%.

E non è tutto: l’olio d’oliva può avere un ulteriore vantaggio legato alla densità del seno, che è un altro fattore di rischio per il cancro al seno. Uno studio del 2014 su più di 3.500 donne ha rilevato che consumare 1,5 cucchiai extra di olio d’oliva ogni giorno era associato a una densità mammaria più bassa.

PESCE

Salmone, sardine e sgombri sono tutti pesci che la dott.ssa Rothwell suggerisce di aggiungere alla all’alimentazione perché sono buone fonti di acidi grassi omega-3. “Sappiamo che gli omega-3 aiutano a ridurre l’infiammazione nel corpo”, ha detto. “Puoi anche mangiare noci e semi se vuoi una fonte non animale”.

E proprio come l’olio d’oliva, mangiare più omega-3 può anche essere collegato a una riduzione della densità del seno, secondo uno studio del 2014.

FRUTTA E VERDURA

Di volta in volta, gli studi hanno scoperto che le diete a base vegetale sono associate a un minor rischio di cancro al seno. E ci sono alcuni possibili motivi: più antiossidanti in una dieta, più basso è il rischio di cancro al seno, secondo uno studio del 2015. Inoltre, la fibra trovata nella frutta e nella verdura può alimentare la loro capacità di ridurre il rischio, come riportato in uno studio del 2011.

Rothwell raccomanda di mangiare verdure crucifere (broccoli, cavoli e cavolfiori), cipolle, porri, aglio e funghi asiatici in particolare.

Per quanto riguarda la frutta, la dott.ssa sostiene: “Limita i frutti ad alto contenuto di zucchero, come banane, ananas e mango, in modo da mantenere normali i livelli di zucchero nel sangue“.

SOIA

Starai pensando: “Pensavo che la soia fosse collegata a un aumento del rischio di cancro al seno!“.

Sì, la soia ha composti simili agli estrogeni e l’estrogeno è stato associato ad alcuni tumori. Ma i cibi a base di soia non causano il cancro al seno.

Infatti, più studi hanno associato la soia a un ridotto rischio di cancro al seno.

Tuttavia, c’è un’eccezione: se sei un portatore del gene della mutazione BRCA2, la soia potrebbe aumentare il rischio, secondo una ricerca pubblicata nel 2013, che ha scoperto che i prodotti a base di soia riducibi il rischio nei portatori del cancro al seno, eccetto quelli con la mutazione BRCA2.

Rothwell concorda sul fatto che, in generale, puoi goderti la soia come parte di una dieta sana senza la paura che causi il cancro al seno. “Assicurati di mangiare solo prodotti biologici di soia come fagioli, tofu e tempeh”, ha detto.

Commenti